All Posts By

IssiaAdmin

Svalbard, Cnr in missione con i robot-transformer

Immagine di un ghiacciaio alle isole svalbard

I ricercatori italiani hanno appena concluso una campagna di rilevamenti senza precedenti. Grazie a tre veicoli telecomandati è stato possibile campionare acqua e aria a ridosso di ghiacciai marini in scioglimento …

PROTEUS
CAMPIONATORE
OTTO
SPLASH

Nelle acque delle isole Svalbard un team di ricercatori italiani ha appena concluso una missione pionieristica. Per la prima volta infatti sono stati raccolti – in contemporanea – dati di acqua, superficie e atmosfera in corrispondenza di ghiacciai marini in scioglimento. Un’impresa che finora a queste latitudini non era mai riuscita a nessuno e per un motivo semplice: per fare campionamenti di questo tipo bisogna avvicinarsi al ghiacciaio, con il rischio di essere travolti dai blocchi di ghiaccio che cadono sciogliendosi a causa del riscaldamento globale.

Ed ecco perché nella spedizione, conclusa lo scorso 26 giugno, i ricercatori del Cnr-Issia, Isac, Iamc, Ismar e Ibimet si sono fatti aiutare da un robot e da due droni. Le informazioni raccolte, e ancora in corso di analisi, serviranno a raffinare i modelli utilizzati per prevedere l’evoluzione del clima…

http://www.issia.cnr.it/wp/wp-content/themes/salient-2/css/fonts/svg/2.svg

SEE ALL FIELD AND INTERACTION ROBOTICS PROJECTS

High North 17

Partecipiamo alla campagna Artica High North 17

A distanza di quasi 90 anni dall'impresa del Comandante Nobile al polo Nord, la Marina Militare italiana torna nei mari del nord.
Ci siamo anche noi del l'ISSIA a bordo insieme ai colleghi dell'Istituto Idrografico della Marina, dell'ISMAR, dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, ENEA e il Centre for Maritime Research and Experimentation (NATO).

A bordo dell'Alliance le attività di ricerche si svolgeranno prevalentemente nei settori della geofisica, della geologia marina, della caratterizzazione del fondale e dell'oceanografia fisica e comprenderanno anche misure integrate di atmosfera e ottica.

Noi dell'ISSIA saremo impegnati a misurare irradianza e radianza, lungo la colonna d’acqua e in superficie, a lunghezze d’onda analoghe alle acquisizione dei satelliti di colore del mare.
Attraverso questo strumento è possibile effetturare le misure ottiche di base (normalized water leaving radiance (nLw) e remote sensing reflectance (Rrs)) dalle quali si possono stimare le grandezze geofisiche (ad esempio clorofilla, coefficiente di attenuazione della luce ecc ecc) per lo studio dell’ecosistema marino.

La nave Alliance è una nave di ricerca con capacità oceaniche, in grado di navigare e acquisire dati anche in ambienti polari. È una nave multidisciplinare, dotata sia di laboratori oceanografici e biologici che di sistemi per acquisizioni idro-oceanografiche e geofisiche.

Visita il sito della Campagna

Robot marini e droni per il campionamento dei mari glaciali

E’ in corso fino al 26 giugno alle Isole Svalbard la spedizione artica organizzata dall’Istituto di studio sui sistemi intelligenti e l’automazione (Issia-Cnr) relativa al progetto ‘Uvass – unmanned vehicles for autnomous sensing and sampling’, volta a testare l’impiego di robot marini per il campionamento di aria e acqua in ambienti estremi…..

http://www.issia.cnr.it/wp/wp-content/themes/salient-2/css/fonts/svg/2.svg

SEE ALL FIELD AND INTERACTION ROBOTICS PROJECTS

SVALBARD17 – mission accomplished!

SVALBARD17 - mission accomplished!

Today PROTEUS succeeded in reaching twice the Blomstrandbreen glacier face, collecting throughout its path both water samples and marine environmental parameters. At the same time, the Otto drone on the one hand helped PROTEUS to identify the best route to reach the glacier and on the other hand it acquired atmospheric data. Thanks to the data collected from the two vehicles the researchers will be able to characterize for the first time the important phenomena occurring in the entire vertical column near the front of the glacier.

SHARE THIS NEWS

SVALBARD17 – Proteus lost in the ice

DAY 2 - MOUNTING AND TESTING

First day of actual mission on the field, under the kronebreen glacier, in kongsfjord in svalbard. The purpose of the mission is to take samples of water and to acquire environmental parameters near the glacier, an area that for safety reasons is forbidden to navigation. We were surprised by a sudden strong wind that trapped proteus in an ice grip. We have therefore been forced to cut the safety cable linking the vehicle to the support vessel and to implement a risky recovery operation. Fortunately, with the help of the aircraft drone, we were able to pinpoint the location of the vehicle and then retrieve it. Hope it’s better tomorrow.

SHARE THIS NEWS

PROTEUS ASSEMBLING

DAY 5 - PROTEUS ASSEMBLING

All’arrivo in base ci siamo accorti di problemi del veicolo autonomo marino PROTEUS dovuti molto probabilmente al trasporto. Questo ci ha obbligato alla sostituzione delle schede elettroniche del sistema di controllo. Abbiamo preparato gli strumenti per l’acquisizione dati, rimontato il veicolo, verificato in asciutto tutti i suoi canali di comunicazione con gli strumenti per l’acquisizione dati.

SHARE THIS NEWS

SVALBARD17 – DAY2 timeline

DAY 2 - MOUNTING AND TESTING

Opening of the crates, first functional tests of the marine autonomous robotic vehicle PROTEUS. Detected problem to the main computer of PROTEUS, most probably due to shocks suffered during the transport. Disassembling of the vehicle for substituting the damaged computation board.

Mounted drone, reconnected electronics and antennas. Loaded and tested the battery packs of octocopter and quadricopter.

SHARE THIS NEWS